Come combattere la stanchezza cronica?

La sindrome da stanchezza cronica è un disturbo caratterizzato dalla persistente sensazione di essere stanchi e spossati, senza apparenti motivi. Nella maggior parte dei casi chi soffre di stanchezza cronica non ha altre patologie ma non riesce a trovare giovamento dall’adeguato riposo notturno. 

Nonostante le numerose ricerche che sono state condotte nel corso degli anni, ancora non si è giunti ad individuare quali sono le cause alla base di questo problema. Sono però state formulate differenti ipotesi affermando che probabili responsabili della stanchezza cronica potrebbero essere i difetti delle difese immunitarie, gli sbilanciamenti ormonali, alcuni problemi di natura psicologica oppure la presenza di infezioni di tipo virale.

I pazienti affetti dalla sindrome della stanchezza cronica lamentano un perenne senso di spossatezza che non scompare in alcun modo, nemmeno a seguito di molte ore di riposo e affermano che questo disturbo ha la tendenza a peggiorare in misura drastica dopo un’attività fisica oppure mentale molto intensa.

Stanchezza cronica: come combatterla

Quando nemmeno molte ore di riposo sono sufficienti per allontanare la perenne sensazione di stanchezza e spossatezza diventa necessario interrogarsi su come combattere la stanchezza cronica, cercando di trovare la soluzione adatta per recuperare almeno in parte le energie psicofisiche venute meno.

Una dieta corretta ed uno stile di vita sano sono validi alleati contro la stanchezza cronica. Oltre che il sonno ed il riposo anche mangiare correttamente ed evitare uno stile di vita troppo sedentario sono due aspetti fondamentali per vivere in salute.

Ricostituenti naturali contro la stanchezza

Per il recupero delle energie psicofisiche si può decidere di ricorrere ad alcuni rimedi naturali che devono essere scelti in base alle diverse sintomatologie con cui il disturbo si presenta. Rimedi omeopatici, piante ed aromaterapia potrebbero essere un valido aiuto per tutti coloro che non riescono a liberarsi della stanchezza.

Per aiutare l’organismo a recuperare energia psicofisica è possibile utilizzare alcune essenze dall’azione tonificante da diffondere nell’ambiente, oppure servirsi del contributo di piante come lo zenzero, il timo, il rosmarino e il gelsomino.

Molte persone fanno anche uso di medicinali omeopatici, prodotti naturali che sono in grado di fornire all’organismo energia andando a lavorare sullo stress e sulle condizioni di depressione fisica e mentale. Questi prodotti non devono mai essere assunti senza aver consultato un terapeuta, professionista capace di consigliare quali sono i medicinali omeopatici migliori da assumere solamente dopo aver analizzato lo stile di vita e i vari disturbi del paziente.