Elezioni politiche italiane 4 marzo 2018

Domenica 4 marzo 2018  dalle 7 alle 23 si terranno le elezioni politiche per la nomina del Parlamento italiano. Potranno votare gli aventi la maggiore età per la Camera e gli aventi 25 anni per il Senato. Le votazioni potranno essere effettuate solo e soltanto nella giornata di domenica.

Le elezioni politiche italiane: cosa c’è da sapere

Le elezioni politiche in Italia sono regolamentate dalla Costituzione della Repubblica Italiana e dalla vigente legge elettorale, il Rosatellum. Secondo la legge elettorale approvata nel 2017, l’assegnazione dei seggi prevede un sistema misto proporzionale e maggioritario.

Di norma le elezioni vengono indette ogni 5 anni a seguito del termine del mandato del Governo ma possono anche essere convocate prima in caso di scioglimento anticipato delle camere.

Il Parlamento è costituito dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica, la votazione dei due rami avviene in modo diverso seppur sempre con la regola del suffragio universale: la Camera viene votata dai cittadini che hanno raggiunto il 18esimo anno di età raggruppati per circoscrizioni, il Senato invece viene votato dai cittadini che hanno raggiunto il 25esimo anno di età raggruppati su base regionale.

Il periodo di durata del mandato è denominato Legislatura. Ad oggi siamo nel corso della diciassettesima legislatura ed ognuna di esse ha avuto una durata media di 4 anni a causa di elezioni spesso anticipate.

Le elezioni, in democrazia, vengono precedute dalla cosiddetta campagna elettorale (durata di 30 giorni) regolamentata da regole di equità di visibilità (par condicio). Nei quindici giorni che precedono la data delle votazioni è inoltre vietato diffondere sondaggi di voto, mentre nel giorno che precede la votazione viene indetto il silenzio elettorale durante il quale nessun candidato può comparire nei media o diffondere messaggi.

Candidati Elezioni Politiche 4 marzo 2018

Partiti Centrodestra:

Forza Italia guidato da Silvio Berlusconi

Lega Nord guidato da Matteo Salvini

Fratelli d’Italia guidato da Giorgia Meloni

Noi con l’Italia guidato da Raffaele Fitto

Energie per l’Italia guidato da Stefano Parisi

Udeur guidato da Clemente Mastella

Partiti Centrosinistra:

Partito Democratico guidato da Matteo Renzi

Civica Popolare guidato da Beatrice Lorenzin

Lista + Europa guidato da Emma Bonino

Partiti di Sinistra:

Liberi e Uguali guidato da Pietro Grasso

Altro:

Movimento 5 Stelle guidato da Luigi Di Maio

Rinascimento guidato da Vittorio Sgarbi

Potere al Popolo guidato da Viola Carofalo

Casapound guidato da Simone di Stefano

Come si vota alle Elezioni Politiche 4 marzo 2018

Il voto è unico e non disgiunto, la scheda per votare sarà dunque una. Sulla scheda saranno riportati i nomi dei candidati eleggibili per collegi uninominali e plurinominali e i simboli della lista o delle liste collegate. Il votante potrà mettere una X sulla lista o sul candidato. Se la X viene posta sulla lista, il voto andrà alla lista e al candidato sostenuto all’uninominale; se la X viene posta sul candidato invece, il voto viene esteso alla lista ed, in caso di coalizione, automaticamente anche alle altre liste che sostengono il candidato votato, in modo proporzionale.

Per poter votare occorrono la tessera elettorale e naturalmente un documento di identità valido.