5 errori comuni tra gli sciatori principianti e come evitarli secondo il maestro di sci Luigi Francesconi

Luigi Francesconi, maestro certificato con una grande passione per gli sci, vive a Ravenna dove offre consulenze come commercialista specializzato in materia di fisco, finanza, economia aziendale e commerciale, e riveste il ruolo di Revisore dei Conti e CTU (Commissario Tecnico d’Ufficio) presso il Tribunale.

Per far sì che sciare sia piacevole e divertente sin dalla prima volta, è indispensabile seguire alcune dritte.

  1.   Indossare abiti leggeri

Questo è un errore molto comune tra i novelli: pensare che, stando tutto il giorno sotto il sole, la scelta migliore sia scegliere vestiti leggeri. La verità, invece, è che i principianti impiegano molta più energia sciando, ed è quindi importante indossare abiti pesanti, per non cadere vittima di forti escursioni termiche. Il consiglio degli esperti è sempre quello di investire in una buona tuta da sci, che sia permeabile, traspirante e isolante.

  1.   Non fare attenzione all’assunzione di liquidi

La maggior parte delle persone che vanno a sciare, non vivono a così alta quota, dove l’aria fredda è di solito molto secca e tende a ridurre i livelli di ossigeno, aumentando la quantità di liquidi che si perdono semplicemente respirando. Se consideriamo il fatto che gli sciatori principianti, facendo più fatica, tendono a sudare molto, ecco spiegato il motivo di mal di testa, vertigini e stanchezza. Il consiglio degli esperti è di bere un litro d’acqua dopo ogni due ore di attività all’aperto.

  1.   Non dare importanza al riscaldamento muscolare

Iniziare l’attività a freddo è un grande rischio. Allo stesso tempo, non è sufficiente fare un pò di stretching chinandosi a toccare le punte dei piedi. Bisognerebbe dedicare almeno dieci minuti a un completo riscaldamento pre-attività, che includa affondi e allungamenti muscolari, concentrandosi soprattutto sul torace e sui muscoli della coscia.

  1.   Non prendere lezioni da un esperto

Un altro errore molto comune tra i principianti è quello di farsi insegnare le prime mosse da qualche amico o parente stretto. Questo porta, oltre che ad uno stress nel rapporto, ad acquisire una cattiva tecnica. Un maestro di sci certificato, invece, saprà come lavorare sulle carenze, costruire i punti di forza e fornire un feedback immediato. Grazie a una lezione con un esperto, inoltre, si eviterà di acquisire delle cattive abitudini, difficili da eliminare in seguito.

  1.   Sottovalutare l’importanza della crema solare

Nonostante sia inverno, il sole è sempre molto forte da causare bruciature e, a lungo andare, l’invecchiamento della pelle. I raggi UV, inoltre, riflessi sulla neve raddoppiano la loro forza. E’ importante, quindi, scegliere una crema solare che offra protezione ad ampio raggio, con un SPF di 30 o superiore, da applicare almeno 20 minuti prima di iniziare a sciare su tutte le zone del corpo esposte, e da riapplicare ogni due ore

Questi sono 5 errori molto comuni tra gli sciatori principianti. Spesso è sufficiente prestare attenzione ed avere un pò di buon senso e amor proprio per evitarli, evitando anche importanti e fastidiose complicazioni a livello fisico e salutare, soprattutto per quel che riguarda ad esempio, gli sport estremi sulla neve. 

Pubblicità

Autore: blogdinews

Prendi da qui le informazioni che ti occorrono per fare blogging di news

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: